ANALISI DEL CAMMINO IN AMBITO NEUROLOGICO: Come viene effettuato

di | 15/01/2021

Nell’articolo di oggi vediamo insieme come viene effettuata l’analisi del cammino in ambito neurologico. Quanto espresso in questo articolo risulta essere un approccio adatto per i soggetti affetti da sclerosi multipla.

Il cammino

Il cammino, o deambulazione, è un’attività ciclica con periodicità regolare realizzata attraverso il movimento alterno e ritmico di propulsione dei due arti inferiori.
Il cammino si compone di passi che si distinguono per lunghezza e durata e che ne determinano la velocità.
Durante il passo, il centro di gravità corporeo subisce continui spostamenti che comportano oscillazioni della massa corporea a cui si accompagna un’inclinazione ritmica in avanti di bacino, tronco e testa.

L’analisi del cammino in ambito neurologico ha un ruolo fondamentale nella pratica clinica in quanto fornisce importanti informazioni sul livello funzionale del paziente e può essere usato per monitorare lo stato di salute e l’efficacia della terapia farmacologica e della riabilitazione.

Analisi del cammino in ambito neurologico 

In clinica vengono spesso utilizzati test cronometrati per valutare la velocità del cammino in brevi percorsi (10 o 30 metri, 25 piedi) o la distanza massima percorsa in determinati tempi (2 minuti, 6 minuti), spesso abbinati a misure soggettive dell’impatto della patologia sul cammino. Questi test e questionari, forniscono importanti informazioni sui principali deficit motori e sul livello funzionale del paziente ma non forniscono informazioni precise sulle variabili spazio-temporali e cinematiche associate al ciclo del cammino, che possono essere ottenute solamente attraverso strumenti tecnologici che forniscono misure quantitative dettagliate.

Analisi del cammino con sistemi optoelettronici

Il gold-standard per l’analisi quantitativa del cammino è rappresentato da un sistema di cattura del movimento attraverso sistemi optoelettronici, piattaforme di forza in grado di misurare le forze di reazione ed elettromiografi di superficie.
Questa strumentazione ha però un uso limitato in ambito clinico in quanto necessita di:

  • Laboratori specializzati,
  • Grande spazio,
  • Costi elevati,
  • Lunghi tempi di elaborazione  e analisi dei dati,
  • E può essere utilizzato solo da personale altamente specializzato.


Per superare queste limitazioni, negli ultimi anni la ricerca si è focalizzata sullo sviluppo di strumenti per l’analisi del movimento portatili, indossabili, piccoli e leggeri, meno costosi e facili da usare ma altrettanto precisi.
Grazie ai progressi nella tecnologia micro-electro-mechanical systems (MEMS) sono stati sviluppati sensori di piccoli dimensioni, principalmente accelerometri e giroscopi, grazie ai quali è possibile analizzare il cammino al di fuori del contesto del laboratorio di analisi fornendo parametri spazio-temporali e cinematici molto precisi anche in ambiente clinico.

Prenota una valutazione fisioterapica con un fisioterapista specializzato in patologie neurologiche degenerativa in un Centro Kinesis Sport

Prenota una valutazione fisioterapica con un fisioterapista specializzato in patologie neurologiche degenerativa in un Centro Kinesis Sport

Analisi del cammino

Dual task cognitivo-motorio nel cammino


Il cammino non è un processo automatico o controllato dai riflessi, ma è strettamente correlato alle funzioni cognitive e quindi un deficit di quest’ultime può portare a rallentamenti e instabilità posturale con conseguente rischio di caduta.
I deficit cognitivi colpiscono circa il 50% delle persone con SM e il dominio più colpito, nel 25% dei casi, è quello attentivo. Risulta chiaro come, in questi soggetti, svolgere un compito cognitivo possa interferire sul cammino impattando fortemente sulle attività della vita quotidiana.


Il dual task è lo svolgimento di due compiti simultaneamente. Se la prestazione è inferiore a quella che si otterrebbe svolgendo i due compiti separatamente, significa che i due compiti interferiscono tra di loro, competendo per le stesse risorse all’interno del sistema cognitivo. Si verificano delle condizioni di conflitto per cui o entrambe le condizioni vengono modificate per riuscire a svolgere il compito, o uno dei due compiti
viene rallentato, fermato o non completato.
Il dual task cognitivo-motorio si riferisce allo svolgimento di un compito motorio (camminare, correre, andare in bici) simultaneamente a un compito cognitivo (parlare con un’altra persona, fare calcoli a mente o ricordarsi la lista della spesa). Se uno dei due compiti mostrano un decremento della performance, si è verificata un’interferenza cognitivo-motoria (CMI), che può essere espressa in termini di costo dual task (DTC):

DTC = [(single task – dual task) / single task] x 100

Nonostante il meccanismo alla base del CMI non sia ancora perfettamente conosciuto, sono state proposte tre teorie per spiegare i deficit nelle performance dual task cognitivo-motorie: secondo la prima teoria, i deficit motori caratteristici delle patologie neurologiche, portano a un maggiore sforzo e richiesta di attenzione durante la performance e questo, insieme alla limitata capacità della memoria di lavoro, provocano un’interferenza cognitivo-motoria.


La seconda spiegazione è che i soggetti con malattie neurologiche (come la sclerosi multipla) hanno una memoria di lavoro ridotta e quindi, durante lo svolgimento di più compiti nello stesso momento, essa sia “sovraccaricata” non riuscendo a rispondere adeguatamente.
Un’altra spiegazione potrebbe essere che il problema non sia la ridotta capacità di lavoro, ma il sistema di controllo che regola l’attenzione tra i compiti simultanei e, non riuscendo a mantenerla adeguatamente per entrambi i compiti, uno o entrambi risultano deficitari.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Sclerosi Multipla: cause, manifestazioni e ipotesi virale

Manifestazioni cliniche e sintomi della sclerosi multipla

Trattamento farmacologico e fisioterapico per sclerosi multipla

sclerosi multipla le cause

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *