Applicazione del kinesio tape base per  drenare una zona gonfia o infiammata.

Il muscolo infiammato o edematoso va posto in una posizione tale da creare un allungamento muscolare (stretching del muscolo).

Sul ventre muscolare ci sarà l’ applicazione del tape  in modo da determinare una tensione che va dallo 0% al 10 % e non oltre.

Istruzione su come effettuare gli ancoraggi e ulteriori modalità applicative per il completamento del trattamento fisioterapico:

 

Kinesio Tape per cervicalgia

Applicazione del Kinesio Tape per cervicalgia. Utile in caso di infiammazione dei muscoli del collo. Taglio a polipo linfatico con effetto drenante.

  1. Creare un ancoraggio  con lo  0% di tensione  poiché, del resto, gli ancoraggi vengono applicati  al fine di creare delle zone in cui la  tensione della  parte centrale del tape  venga  scaricata nella zona laterale  del taping. Tale zona viene definita ancoraggio. Lo 0% di tensione centrale corrisponderà  allo 0% di tensione nell’ancoraggio . Queste giusta proporzione tra le due tensioni  conferma la giusta applicazione.  Non dimenticare che  quasi tutti i taping prevedono  lo 0% di tensione nell’ancoraggio.
  2. Porre il taping in maniera tale da creare vari canali (come nella foto sopra) di drenaggio  per i  liquidi   e  permettere quindi al  sangue di passare  in più zone dell’area da trattare.

 

Ma come funziona questo  “cerotto colorato” ? Ti do qualche  istruzione per ottimizzare l’effetto del tape..

 

 Il kinesio taping, conosciuto anche come taping neuromuscolare è un taping che agisce sia con effetto meccanico che con  effetto  neurologico.

 

Applicazione tape: Effetto meccanico

La sua configurazione è tale  da  permettere di evitare fenomeni da taglio.  Il kinesio tape infatti  aderisce perfettamente alla cute determinando un  duplice  effetto meccanico:

  1.   crea  un sollevamento della cute con effetto drenante per edemi;

permette il passaggio di una maggiore quantità di sangue  nella zona trattata. Il flusso del sangue  potrebbe determinare così una diminuzione  delle citochine, riducendo il senso di malessere dato dall’infiammazione.           

Applicazione tape: Effetto neurologico

Oltre al citato effetto meccanico l’applicazione di kinesio tape funziona sull ‘infiammazione anche attraverso l’effetto  neurologico, ovvero andando ad inibire i seguenti recettori :

  1. i recettori del dolore ( meccanocettori) , che risultano ipereccittati a causa dello schiacciamento dei tessuti sovrastanti, i quali determinano una sensazione di dolore;
  2. l’organo tendineo del Golgi e i  fusi neuromuscolari, i quali risultano eccitati per lo schiacciamento dei tessuti sovrastanti determinando un tensione muscolare maggiore.

  DA NON  DIMENTICARE  ….

-I fusi neuromuscolari sono recettori di stiramento posti  all’interno della muscolatura striata-volontaria. Questi con la loro attività sono in grado di comprendere lo stato di allungamento dei muscoli e di inviare le informazioni raccolte al cervello.

– L’attività dei fusi neuromuscolari è quindi importantissima  per prevenire infortuni legati ad un eccessivo allungamento del muscolo, per mantenere il normale tono muscolare o  per eseguire movimenti fluidi in maniera armonica e controllata.

IL kinesio taping agendo  quindi anche sui fusi neuromuscolari avrà una forte azione sul sistema PROPRIOCETTIVO.

 

Riassumendo  quindi :

L’ ISTRUZIONE BASE PER L’ APPLICAZIONE TAPE  DRENANTE O INFIAMMATORIO E’ PORLO IN TOTO TRA LO  0% E IL 10%  ED  ASPETTARE CHE AGISCA CON IL SUO EFFETTO MECCANICO E NEUROLOGICO .

 

Se vuoi ricevere più dettagli a riguardo della tecnica di applicazione del kinesio taping scrivimi cliccando QUI

Dott. Fabio Marino

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

KINESIO TAPE: QUANTO SI PUÒ TENERE SULLA PELLE?

TAPING: L’APPLICAZIONE CORRETTA DEGLI ANCORAGGI

APPLICAZIONE KINESIO TAPE: CONSIGLI PER UNA MIGLIORE EFFICACIA.