Aprire una palestra in franchising

Aprire una Palestra di Personal Trainer in Franchising

di | Marzo 17, 2022

Sono il Dott.Fabio Marino, fondatore dei Centri Personal Trainer e di fisioterapia Kinesis Sport. Laureato in Economia della Start-up e in Scienze Motorie, specializzato in amministrazione finanziaria e posturologia.

Fino al 2015 ho lavorato come professionista all’interno del primo Centro Kinesis Sport e dal 2015 mi occupo d’imprenditoria sanitaria, ho aperto altri 6 Centri in autonomia e supportato, come consulente esterno, professionisti della sfera sanitaria e del benessere ad aprire altri Centri.

Nell’articolo di oggi vediamo insieme perché un professionista dovrebbe decidere di aprire una palestra con personal trainer in franchising, quali sono i punti positivi e quelli negativi.

Perché aprire una palestra con personal trainer in franchising?

Molte persone si chiedono perché mai si dovrebbe pensare di aprire una palestra con personal trainer in franchising. Ebbene fondamentalmente i motivi riassunti, che poi andrò ad argomentare, sono i seguenti:

Conoscenza approfondita del mercato da parte del franchisor (azienda che concede i servizi e il sistema all’affiliato).

Velocità di crescita del business

Sistema automatizzato di procedure e linee guida

Formazione continua

Sembra poco, ma dietro a ciascuna di queste 4 voci si potrebbe giocare il successo o l’insuccesso di un professionista.

Ora analizziamo ogni singola affermazione sopra effettuata.

Aprire una palestra in franchising

Il franchisor conosce il settore approfonditamente

Ebbene l’Azienda che decide di fare franchising, a meno che non sia appena nata col solo scopo di fare franchising (e in questo caso meglio diffidare), tendenzialmente prima di diventare un franchising è stata una realtà che ha aperto le sue palestre e i suoi Centri Personal Trainer.

Pertanto ha sicuramente costruito un background esperienziale, basato su prove ed errore e competenze acquisite negli anni, che l’hanno portato a maturare profonde consapevolezze di settore. Queste consapevolezze di fatto sono il risultato di un lungo processo di apprendimento che istantaneamente vengono trasferite all’affiliato nel momento in cui decide di aprire la sua palestra in regime franchising.

Se l’azienda è seria, come reputo sia la nostra di Kinesis Sport, ma non è l’unica e ne esistono altre, queste consapevolezze e competenze acquisite negli anni, riescono e devono essere trasferite in poco tempo all’affiliato nel più breve tempo possibile così che possa partire da subito nel migliore dei modi.

Queste competenze, per esempio noi, le trasferiamo in diverse modalità che vanno:

-dall’affiancamento del neo-imprenditore in una delle palestre Kinesis Sport già attive

-affiancamento dell’affiliato nella sua nuova palestra

-corsi online e nella sede centrale del franchisor

-manuali redatti negli anni e perfezionati per il regime franchising

-tutorial video

-aggiornamenti tramite mail e pdf

Tutto questo periodo di formazione deve iniziare prima dell’apertura della nuova palestra e deve continuare costantemente senza interruzione anche successivamente.

Velocità di crescita della nuova palestra PT in franchising

Ricollegandomi al punto argomentato in precedenza, è facile comprendere  che l’affiliato è come se accelerasse notevolmente il processo di apprendimento strategico imprenditoriale ed esperienziale necessario per partire subito col piede giusto senza dover fare lui stesso prove ed errore, rimettendoci soldi o comunque perdendo tempo.

Grazie ad un serio franchising è possibile accelerare anche i tempi che intercorrono tra il momento in cui si decide di aprire la palestra in franchising e il momento in cui effettivamente si apre. Questo è un aspetto spesso sottovalutato, ma in realtà è tutt’altro che banale. Basti pensare quanto tempo si può perdere nella ricerca del locale giusto in cui fare la palestra, ricerca delle manovalanze, tempo per la ristrutturazione, ordine degli attrezzi, selezione dei trainer ecc. Spesso possono trascorrere parecchi mesi se non addirittura un anno. Questo tempo che scorre di fatto si traduce come mancati guadagni dovuti al fatto che la palestra è ancora chiusa.

Palestra in franchising e pianificazione fiscale

La velocità di crescita del business dipende da un altro fattore spesso troppo sottovalutato da chi decidere di partire con un progetto imprenditoriale: la pianificazione finanziaria del business.

Molti professionisti spinti dalla sana motivazione si svolgere al meglio il proprio gratificante lavoro, perdono di vista l’aspetto fiscale della propria attività. Talvolta questo può portare a conseguenze catastrofiche, spesso fortunatamente no, ma in pochi sono veramente in grado di ottimizzare i guadagni e minimizzare le spese grazie ad una corretta pianificazione finanziaria.

Purtroppo, come dico sempre ai miei Team di lavoro, non dobbiamo pensare che i guadagni aumentano solo con l’aumentare del fatturato. I guadagni aumentano grazie alla capacità che bisogna avere di ragionare come consulenti contabili per la propria azienda. Non dico essere commercialisti, perché il loro compito giustamente è di catalogare entrate/uscite e tirare la linea a fine anno;  ma ogni titolare d’Impresa deve diventare il consulente contabile della propria palestra. Quindi deve imparare a definire quali obiettivi dovranno essere raggiunti negli anni successivi, quali risorse sono necessarie per raggiungerli, consigliare al proprio commercialista come classificare determinati costi, così da creare valore e ricchezza crescente per la propria azienda anno dopo anno.

Parlando del nostro caso, in Kinesis Sport ogni palestra PT viene seguita da questo punto di vista. Realizziamo un business plan prima di partire che viene costantemente aggiornato, e poi annualmente eseguiamo la pianificazione fiscale e finanziaria per l’anno successivo. Tutti gli obiettivi da perseguire influenzano e sono influenzati da questa pianificazione finanziaria.

Questa è l’unica strada percorribile per creare valore, senza distruggerlo e senza il rischio di galleggiare semplicemente nel mondo del lavoro come succede purtroppo a molte strutture.

Aprire una palestra in franchising significa acquisire un sistema collaudato

Anche questa è un’area totalmente ignorata dalla maggior parte dei professionisti che decide di avviare la propria palestra. Mi riferisco al sistema interno di procedure e linee guida.

Un po’ per pigrizia e un po’ per mancanza di competenze o tempo, il professionista generalmente è concentrato a prestare servizio alle persone, perdendo di vista l’aspetto più importante dell’attività che gli permetterebbe di trasformarsi da palestra gestita un po’ “a sensazione”, ad una palestra gestita a modi Azienda, con un sistema di lavoro collaudato da insegnare senza eccessivo dispendio di energie e di tempo, anche agli altri professionisti.

Mi rendo conto che scrivere una procedura fatta realmente bene non è facile, sembra semplice, ma non lo è per niente. Non è sufficiente scrivere e dare ai collaboratori i fogli da studiare. Il rischio è di farsi il fegato amaro perché non viene studiata o ricordata se scritta male.  Servono metodo e competenze anche per scrivere linee guida e procedure e poi per farle ricordare tramite un preciso percorso di apprendimento. Anche questo compito dovrebbe essere svolto dall’Azienda madre.

Il franchisor infatti trasmette tutto il suo knowhow al nuovo affiliato sotto forma di:

-sistema di lavoro

-linee guida

-procedure per gestire i momenti importanti

-processi di apprendimento semplificati

L’ultimo punto è molto importante perché spesso formare un nuovo professionista da inserire nel proprio Team richiede molto tempo se si vuole formare ad hoc. Ma soprattutto è un processo che il titolare della palestra non può pensare di farlo all’infinito, bensì solo agli inizi quando il Centro è piccolo e riesce a dedicare le giuste attenzioni al nuovo inserito.  Ho visto molte realtà che sono arrivate ad un certo livello e poi la loro crescita si è bloccata per l’incapacità di continuare ad inserire professionisti nel Team, formarli in modo standardizzato, duplicare il personale e aprire altri Centri.

Franchising di palestre serio: formazione e assistenza

Un franchising serio deve necessariamente avere la soluzione a tutti questi problemi, deve iniziare a formare i suoi affiliati prima di iniziare il cammino, e deve continuare ad assisterli e formarli anche successivamente durante il percorso. Il franchisor deve vedere ogni palestra affiliata come una sua figlia e deve creare un rapporto amorevole con essa per accompagnarla per mano verso un processo di crescita e prosperità. Ci tengo a sottolineare come deve esserci questa tipologia di rapporto perché se state pensando di aprire una palestra in franchising, e dal primo confronto conoscitivo col franchisor, non respirate questo clima, vi consiglio di cambiare Brand ed affiliarvi ad altri.

Se hai un tuo progetto o sei già in possesso di un immobile ti ricordo che col mio Team possiamo analizzare la situazione ed aiutarti a trovare la strategia operativa migliore.

Per chi fosse intenzionato ad un progetto chiavi in mano, o a valutare l’apertura di una palestra Personal Trainer Kinesis Sport in franchising può sempre scrivermi da qui per un confronto conoscitivo gratuito.

Da qui puoi scaricare la brochure informativa per aprire la tua palestra di Personal Trainer Kinesis Sport in franchising:

Dott.Fabio Marino. Come aprire un centro personal o di fisioterapia

Dott.Fabio Marino

Founder franchising Centri di Personal Trainer e fisioterapia Kinesis Sport

Consulente per Aziende sanitarie

Laureato in Economia della Start-up con master in amministrazione e finanza.

Laureato in Scienze motorie con master in posturologia.

Imprenditore e coach di professionisti e Centri Fitness-PT sui temi: pianificazione aziendale e contabile, creazione di un Dream Team.

Autore dei libri “REALIZZA IL TUO SOGNO” e “IL VIAGGIO: DA PROFESSIONISTA AD IMPRENDITORE IL SUCCESSO SI PIANIFICA ALLA SCRIVANIA”. fabio.marino@kinesisport.com