DISTURBI DEL SONNO: Dimmi come dormi e ti dirò come stai
Cosa sono i disturbi del sonno e come combatterli

di | 27/06/2018

DISTURBI DEL SONNO

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei

Dormire è un’azione che accomuna tutti gli esseri umani e negarne l’importanza è impossibile. Il sonno infatti ci permette di riposarci e ricaricarci, mentre i vari disturbi del sonno influenzano negativamente innumerevoli aspetti della nostra vita, pensiamo all’umore, alla capacità capacità di apprendimento, di performance e tempi di reazione.

In casi estremi, ossia quando l’insonnia dura diversi mesi, la mancanza di sonno ha conseguenze anche dal punto di vista fisiologico, si possono infatti presentare ipertensione, disturbi cardiovascolari, minore efficienza del sistema immunitario, ecc. La nostra qualità e quantità di sonno è inoltre correlata ad un corretto stile di vita.

Ma che cosa significa dormire, e perché dormiamo?

Aprendo qualsiasi vocabolario è possibile imbattersi in diverse definizioni che ci aiutano a delineare questo aspetto così importante della nostra esistenza.

Il sonno è considerato infatti lo stato periodico di riposo dell’organismo, caratterizzato dalla sospensione dell’attività motoria e psichica e dall’interruzione del rapporto del soggetto con l’ambiente.

Il DSM IV-TR (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) ha delineato i disturbi del sonno che si caratterizzano invece per la scarsità di riposo che causano disagio e compromettono in generale il normale funzionamento sociale e lavorativo del soggetto. Essi si dividono in quattro sezioni principali:

 

1) Il Disturbo del Sonno correlato ad Altro Disturbo Mentale: in tal caso il vissuto intenso di disturbo del sonno è derivante ad un disturbo mentale diagnosticabile (solitamente un Disturbo dell’Umore o un Disturbo d’Ansia);

2) Il Disturbo del Sonno Dovuto ad una Condizione Medica Generale: il vissuto intenso di disturbo del sonno è causato da effetti fisiopatologici diretti di una condizione medica generale sul sistema sonno-veglia;

3) Il Disturbo del Sonno Indotto da Sostanze: implica rilevanti vissuti di disturbo del sonno conseguenti all’uso concomitante, o alla recente interruzione dell’uso, di una sostanza;

4) I Disturbi Primari del Sonno: originati da anomalie dei meccanismi che regolano il ritmo sonno-veglia, spesso complicate da fattori di condizionamento. A loro volta sono suddivisi in Dissonnie, caratterizzate da anomalie della quantità, della qualità o del ritmo del sonno, e sono:

l’Insonnia Primaria, l’Ipersonnia Primaria, la Narcolessia, il Disturbo del Sonno Correlato al Respiro, il Disturbo del Ritmo Circadiano del Sonno.

Le Parasonnie sono invece caratterizzate da comportamenti anomali o da eventi fisiopatologici che si verificano durante il sonno, durante specifici stadi del sonno o nei passaggi sonno-veglia e comprendono:

 

Il Disturbo da Incubi, il Disturbo da Terrore nel Sonno, il Disturbo da Sonnambulismo.

Disturbi del sonno: Dimmi come dormi e ti dirò chi sei.

Disturbi del sonno: Dimmi come dormi e ti dirò chi sei.

 

In ogni caso quando parliamo di disturbi del sonno è necessaria un’accurata diagnosi fatta da un esperto.

Molte volte si rivela utile una terapia farmacologica affiancata anche alla psicoterapia, o al supporto psicologico.

Ancora una volta parlare con uno psicologo può rilevarsi utile.

I disturbi del sonno possono essere il riflesso di preoccupazioni, di stress e di sofferenze che portiamo a letto con noi e non ci permettono di poter beneficiare degli effetti ristoratori che ha il dormire.

Parlarne e lavorare insieme con un professionista della salute può diventare fondamentale, permettendoci di lavorare su due fronti, in primis affrontando direttamente le problematiche che attanagliano la nostra vista quotidiana (o meglio le cause delle nostre preoccupazioni) e in parallelo insegnare anche specifiche tecniche che ci possono aiutare a distaccarci dalla preoccupazioni. Molto utili sono infatti le tecniche di rilassamento, la mindfullness, e molte altre tecniche comportamentali.

Il non riposare bene è in ogni caso un campanello di allarme che il corpo ci segnala. Imparare ad ascoltare quello che il nostro corpo ci dice è il grimaldello per il nostro benessere fisico e psichico.

Leggi anche: “POSIZIONI PER DORMIRE BENE: L’importanza del dormire”

Forse potrebbe anche interessarti conoscere meglio come il dormire male incide sulla condizione di STRESS, CLICCA QUI per capire meglio cos’è lo stress e quali sono i fattori scatenanti.

Se vuoi ricevere più dettagli riguardo questo argomento, o altri correlati alla fisioterapia – salute – benessere, scrivimi cliccando QUI

Dott. Fabio Marino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *