ESERCIZI PER LA SPONDILOLISTESI
Intervento sulla lordosi lombare

di | 05/06/2019

Esercizi  per la spondilolistesi? Cosa c’è da sapere

La spondilolistesi

La spondilolistesi si configura in uno scivolamento di quella parte della vertebra che comprende, il corpo vertebrale, i peduncoli, le apofisi trasverse e le apofisi superiori, rispetto alla vertebra sottostante.

Dunque, prima di addentrarci nel vivo dell’argomento, è bene illustrare l’anatomia specifica delle vertebre lombari. 

Le vertebre lombari : sono 5  e hanno una soma vertebrale robusto e un processo spinoso squadrato.  I loro processi articolari sono rivolti verso il centro e i processi inferiori sono rivolti lateralmente. Come si è specificato nell’altro articolo, ogni regione della colonna vertebrale possiede una specifica configurazione. Le vertebre lombari hanno una organizzazione tale da renderle resistenti alle torsioni.

spondilolistesi

Qui nella foto è presente una della vertebre lombari presente lungo il rachide

 

Nonostante ciò, la spondilolistesi presuppone l’esistenza di una spondilolisi. Sono entrambi affezioni dell’età infantile o dell’adolescenza.  Nello specifico la spondilolisi è l’interruzione dell’istmo, una porzione dell’arco posteriore delle vertebre lombari.

spondilolistesi

Nell’immagine è presente uno scivolamento laterale della vertebra rispetto quella sottostante

Cos’ è l’istmo? È una stretta zona di tessuto che collega due masse più larghe, come per l’apofisi anteriore.

spondilolistesi

Nell’immagine è evidente l’interruzione della porzione posteriore della vertebra, e il disco intervertebrale compresso.

Spesso la spondilolistesi colpisce la quinta vertebra lombare. È  asintomatica e si rende manifesta in età adulta. La causa risiede in uno stress che si acutizza e si localizza nella zona lombare. In questo modo la cerniera lombo sacrale rappresenta la zona di riferimento per la rottura dell’istmo.

La forma della vertebra ,disallineata dall’asse del rachide, col tempo assume una forma trapezoidale. In pratica, il disco intervertebrale corrispondente appare schiacciato.

 

Sintomi:

-iperlordosi

-lombosciatalgia o lombalgia

-sensazione di scalino alla palpazione delle apofisi spinose

-dolore da stiramento delle radici nervose

spondilolistesi

nell’immagine è evidente una iperlordosi della colonna vertebrale

L’iperlordosi è un’accentuazione della curva lombare verso “l’interno” e consiste in un’alterata inclinazione del sacro.

La lombosciatalgia è una sindrome dolorosa che dalla zona lombare prosegue sino agli arti inferiori. Vale a dire che saranno interessate la zona dei nervi sciatico e crurale.

La lombalgia presenta sintomi nella specifica regione lombare, poiché sono colpite le strutture ossee e legamentose del rachide.

Trattamento per spondilolistesi

Il trattamento avviene sempre attraverso l’utilizzo di un busto ortopedico. Laddove i sintomi sono cronici, oltre al riposo, e agli analgesici, verrà indicato dal medico specialista, il trattamento chirurgico.

Perché è importante il muscolo ileo-psoas?

ileo-psoas

In casi di iperlordosi da spondilolistesi, il muscolo ileo-psoas è contratto

Il muscolo ileo-psoas origina dalla dodicesima vertebra toracica e si inserisce sul piccolo trocantere del femore. Agisce sull’anca. Un’ infiammazione di questo muscolo, può irrigidire la zona lombare. È bene servirsi dello stretching muscolare.

stacchi da terra, spondilolistesi

Negli esercizi di stacchi da terra bisogna porre l’attenzione alla cintura lombare

Di conseguenza, per ridurre l’iperlordosi si consigliano esercizi per l’addome e di ginnastica posturale, per l’ileopsoas, e lavori di decompressione.Evitare attività di salti. Pertanto, bisogna eseguire correttamente gli esercizi per l’addome, onde evitare l’eccessiva contrazione dello psoas. 

L’ obiettivo del chinesiologo è proporre esercizi per casi di spondilolistesi ai fini di ridurre la lordosi lombare e le ipocinesie.

In sostanza, gli esercizi per la spondilolistesi sono indicati per lavorare sulla muscolatura paravertebrale come:

-il dentato posteriore inferiore,

-l’erettore della colonna,

-il multifido,

-il quadrato dei lombi.

Soprattutto per i sollevatori di peso il rischio del danno alla regione lombare è maggiore, per cui il consiglio da dare in forma preventiva, è quello di contrarre i muscoli estensori delle cosce e dei glutei per alzare il carico. All’interno degli esercizi per la spondilolistesi è bene focalizzare l’attenzione all’obliquo esterno dell’addome, il quale stabilizza la colonna durante il sollevamento di un peso. Inoltre l’obliquo esterno mantiene la postura.

Tutti gli esercizi per la spondilolistesi sono di tipo isometrico, per cui verranno eseguiti movimenti senza variazione di lunghezza del muscolo.

  1. Schiena a terra, ginocchia piegate a 90°, braccia distese in alto e a terra. Il paziente dovrà esercitare una pressione addominale, per cui l’ombelico va verso l’interno. Si contrae l’addome e l’aria viene espirata.
  2. Schiena a terra, dalla posizione di ginocchia flesse a 90°, si effettuano in maniera alternata, delle distensioni della gamba verso il basso senza toccare terra. In questo modo la contrazione addominale, andrà a contrastare la lordosi.
  3. Posizione seduta, schiena dritta, con un bastone fra le mani e braccia in alto, viene stimolata la muscolatura paravertebrale a contrarsi.
  4. Per allungare l’ileopsoas contratto. Dalla posizione seduta, bisognerà portare il ginocchio avanti con il piede a terra e distendere la zona del bacino.

    stretching

    in questo modo viene allungato il muscolo ileo-psoas , per una iperlordosi in corso

  5. L’esercizio di decompressione vertebrale, risulta dall’avvicinamento delle ginocchia verso il petto in posizione supina. Il tutto da sdraiati.

 

PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SUGLI ESERCIZI PER LA SPONDILOLISTESI O PER PRENOTARE UNA VALUTAZIONE CLICCA QUI

Dott. Fabio Marino

Autrice: Laura Santomieri

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE IL SEGUENTE ARTICOLO:

FISIOTERAPIA PER BULGING DISCALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *