KINESIO TAPE PER NEVRALGIA DEL TRIGEMINO
Nevralgia del trigemino come usare il kinesio taping

di | 12/04/2016

Vediamo oggi un’applicazione del Kinesio Tape utile in caso di nevralgia del trigemino.

APPLICAZIONE DI KINESIO TAPE PER NEVRALGIA DEL TRIGEMINO

NERVO TRIGEMINO: CENNI ANATOMICI

Il nervo trigemino (o V nervo cranico)  uno dei 12 nervi cranici. È un nervo misto, anche se prevale la componente sensitiva su quella motoria. Origina a livello del tronco encefalico e, , poco prima del punto di emergenza, si suddivide in tre branche (o divisioni):

nervo trigeminoil nervo trigemino con le sue tre branche: oftalmica (V1), mascellare (V2) e mandibolare (V3)

V1 branca oftalmica: sensitiva

V2 branca mascellare: sensitiva

V3 branca mandibolare: sensitiva e motori

 

 

 

Le tre branche escono dal cranio tramite tre forami contraddistinti:

  • l’oftalmica esce attraverso la fessura orbitaria superiore
  • la mascellare esce attraverso il foro rotondo
  • la mandibolare attraverso il foro ovale

FUNZIONI DEL TRIGEMINO

La componente sensitiva del nervo trigemino innerva la cute del volto, il cuoio capelluto (parte anteriore), bocca e naso, la congiuntiva, i denti e il bulbo oculare.

La componente motoria, invece, innerva i muscoli masticatori e di alcune branche motorie della zona mandibolare.

Infine, la componente parasimpatica controlla le secrezioni nasali, lacrimali e salivari.

LA NEVRALGIA DEL TRIGEMINO

La nevralgia del trigemino è la più comune e conosciuta patologia a carico di questo nervo. Riguarda naturalmente le zone del volto che sono innervate dalle tre branche del trigemino, quindi la fronte, l’occhio, l’orecchio, il naso, la regione anteriore del cuoio capelluto, il mento, la bocca e la mandibola. La sintomatologia è generalmente caratterizzata da dolore di intensità variabile, che si manifesta sotto forma di attacchi di breve durata (1-2 minuti) molto intensi e a comparsa improvvisa. La frequenza delle crisi tende ad aumentare nel tempo.

Non è conosciuta la causa precisa della nevralgia del trigemino. Probabilmente è dovuto al contatto del nervo con qualche struttura circostante (come, per esempio, un vaso sanguigno o cisti), che crea una pressione sul nervo che invia automaticamente segnali al cervello. Si verifica più frequentemente nel sesso femminile e oltre i 40 anni di età. Quasi mai si verifica durante la notte.

Nella maggior parte dei casi colpisce solo un lato (nonostante con V nervo cranico si intenda la coppia di nervi). Il dolore viene descritto come una stilettata o come una scossa elettrica e tra una scossa e l’altra persiste un dolore di fondo. Molto spesso viene percepito come un intorpidimento in determinate zone della faccia, ma nelle condizioni peggiori diventa urente e “a scossa”.

NEVRALGIA DEL TRIGEMINO: CHE COSA FARE?

Esistono diversi approcci terapeutici e sono efficaci nella maggior parte dei casi.

Innanzitutto va distinta la nevralgia primaria da quella secondaria per indirizzare il trattamento al meglio.

Fattori scatenanti possono essere sfioramenti o contatti diretti con la zona innervata, invecchiamento, stress acuto, trigger points nelle zone adiacenti.

Convivere con questa patologia cronica può risultare difficoltoso, soprattutto quando comincia a comparire frequentemente e a condizionare la qualità della vita. Non di rado il dolore e l’insistenza con la quale si presenta portano a casi di depressione.

TERAPIA FARMACOLOGICA

(anticonvulsivanti, miorilassanti, antidepressivi, FANS)

TERAPIA CHIRURGICA

(decompressione microvascolare e trattamenti ablativi; in pazienti giovani e dove la terapia farmacologica è inefficace)

TRATTAMENTO CONSERVATIVO

(agopuntura, TENS, tecniche di rilassamento)

Freccia verso il basso

ALL’INTERNO DEI TRATTAMENTI CONSERVATIVI VEDIAMO L’APPLICAZIONE DEL KINESIO TAPE PER ALLEVIARE IL DOLORE CAUSATO DALLA NEVRALGIA TRIGEMINALE

Dopo ripetute prove posso dirvi che questo particolare taglio di kinesio tape mi ha dato grandi risultati su nevralgie del trigemino.

Per la fisioterapia neurologica può rappresentare un valido supporto in una strategia terapeutica fisioterapia contro il dolore in fase acuta.

TAGLIO: a polipo, con tante striscioline sottili, dalle 8 alle 12 circa

Se vuoi avere maggiori informazioni, o fissare una consulenza, non esitare a mandarmi una mail cliccando QUI.

Per vedere il video con l’applicazione completa clicca QUI

Dott. Fabio Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *