IL KINESIO TAPE NELLA LATERALIZZAZIONE DI ROTULA
Tecniche di correzione della lateralizzazione di rotula con kinesio tape

di | 27/06/2018

Come correggere la lateralizzazione di rotula con il kinesio tape

Il kinesio tape, il cerotto di cui abbiamo parlato nel dettaglio in questo articolo, può essere utile anche in caso di lateralizzazione di rotula.

E’ una patologia multifattoriale che colpisce soprattutto le donne, le quali hanno un angolo Q femoro-rotuleo più accentuato degli uomini. Ciò è dovuto al bacino più largo e alla tendenza ad accavallare spesso le gambe, con conseguente compressione della rotula contro il condilo femorale laterale.

Angolo Q maschile e femminile

     Angolo Q maschile e femminile

Un altro fattore contribuente è dato dallo squilibrio di forza tra il vasto mediale, medializzatore diretto di rotula, e gli altri vasti del quadricipite, caratterizzati dall’avere una tendenza più o meno lateralizzante (poco il retto femorale, molto il vasto laterale).

Come è possibile intervenire su questo problema utilizzando il kinesio tape?

Kinesio tape: applicazione su ginocchio

La foto rappresenta una delle possibili applicazioni di kinesio tape sul ginocchio per la lateralizzazione di rotula. Il cerotto fucsia è posto sul muscolo quadricipite e il nero avvolge la rotula.

Pensando ad una terapia mirata e diretta sul ginocchio, senza prendere in considerazione gli altri segmenti corporei, che pure meriterebbero la nostra attenzione, in questo articolo esporremo:

  1. Una tecnica muscolare diretta sul vasto mediale
  2. Una tecnica meccanica di riallineamento articolare, volta a centrare la rotula all’interno dello spazio intercondiloideo.

Tecnica muscolare sul vasto mediale

La prima tecnica è una facilitazione del vasto mediale e ha come obiettivo il miglioramento della sua attivazione neuro-muscolare.

Si misura una striscia di tape dall’origine prossimale del muscolo (labbro mediale della linea aspra) al margine supero-mediale della rotula. Il tape, tagliato ad Y con base corta, si posiziona con ancoraggio iniziale senza tensione in prossimità dell’origine prossimale del vasto medio;  poi, vengono applicate le due code in flessione completa di ginocchio, avvolgendo il vasto mediale lungo il suo perimetro. Gli ancoraggi terminali si posizionano sulla rotula con tensione pari a zero.

Il risultato dell’applicazione porterà ad una migliore attivazione del vasto mediale con la tendenza a contrastare le forze vettoriali lateralizzanti degli altri vasti del quadricipite.

Tecnica meccanica di correzione della rotula

Le correzioni meccaniche vengono utilizzate per migliorare disallineamenti articolari. Portano ad una normalizzazione del tono di muscoli contratti ed in spasmo e della fascia connettivale nell’articolazione in atteggiamento patologico.

La tensione che si utilizza nelle tecniche di correzione meccanica va dal 50% al 75%; nonostante sia elevata, permette il mantenimento dell’articolarità e della circolazione nella zona trattata.

Il tape ha lo scopo è di dare uno stimolo correttivo in direzione di una posizione desiderata.

Nella correzione meccanica di rotula, si utilizza un tape a Y con tensione nelle due code lunghe, pari al 50-75%, unita a pressione e leggero trazionamento mediale della rotula.

L’assistito si posiziona supino con il ginocchio flesso di 20-30°.

L’ancoraggio iniziale parte 2 dita sotto il bordo laterale della rotula. Una coda, tesa al 50%, viene posizionata lungo il margine inferiore di rotula, l’altra lungo il superiore; durante l’applicazione, con la mano viene data una stimolazione correttiva in senso mediale alla rotula.

Per l’ancoraggio terminale, si flette il più possibile il ginocchio e si posiziona il tape senza tensione.

Il risultato finale sarà una netta riduzione della sintomatologia dolorosa e del senso di “impastamento” del ginocchio che solitamente caratterizza questa patologia.

Se vuoi ricevere più dettagli riguardo la tecnica di applicazione del kinesio taping, o ricevere una PRIMA CONSULENZA FISIOTERAPICA GRATUITA scrivimi cliccando QUI.

Dott. Fabio Marino

 

Autore: Dott.ssa Ft Dalila De Blasio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *