In questo articolo con video annesso ti spiego come puoi riabilitare il ginocchio senza rischiare di sovraccaricarlo e sopratutto, con una resistenza sempre ottimale per lo stato in cui si trova il paziente!

La tecnica di riabilitazione del ginocchio con cinghia è veramente ottimale da integrare in un percorso di riabilitazione  dopo intervento chirurgico al ginocchio. In particolare mi riferisco a legamento crociato anteriore o menisco.

A seconda di qual’è stato il sito donatore del nuovo innesto bisognerà scegliere con attenzione, (tra quelli che vedrai nel video), quali esercizi si possono proporre e quali sono da evitare categoricamente per evitare di infiammare la zona donatrice.

Gli aspetti positivi di questa tecnica di riabilitazione sono in parte riconducibili a quelli di un allenamento isocinetico e sono:

  • Ottimizzazione delle resistenze che il fisioterapia oppone al paziente (uguali, superiori o inferiori alla forza che riesce ad erogare).
  • Lavoro muscolare ottimale in ogni angolo di movimento preso in considerazione, facendo così lavorare il muscolo alla massima forza in tutto il range di movimento.

La difficoltà sta nel trovare un professionista esperto capace di dosare le resistenze e di ottimizzare il movimento.

Inoltre questa tecnica di riabilitazione del ginocchio richiede una buona padronanza da parte del terapista nel gestire il proprio corpo. Questa padronanza è necessaria per essere costantemente nelle posizioni ideali che permettono, con il minimo sforzo, di ottenere il massimo risultato.

QUI SOTTO PUOI TROVARE IL VIDEO DI TUTTA LA TECNICA COMPLETA DA ME COLLAUDATA:

Dott.Fabio Marino

Se vuoi maggiori informazioni scrivimi cliccando QUI  e ti risponderò entro 24 ore.