LA SPEED LADDER!
Per coordinazione, ritmo e rapidità...

di | 03/08/2015

Per coordinazione, ritmo e rapdità…

LA SPEED LADDER!

"<yoastmark

La speed ladder può essere utilizzata efficacemente nella riabilitazione del ginocchio

COS’È E A COSA SERVE?

La Speed Ladder, detta comunemente anche “scaletta” è un mezzo utilizzato per migliorare la coordinazione, il ritmo e la rapidità degli arti inferiori. Attraverso questo attrezzo si eseguono esercizi per lo sviluppo della motricità generale e specifica dell’atleta. E’ un mezzo di allenamento trasportabile e di facile utilizzo. La curva di apprendimento è molto alta soprattutto per i bambini.

Questo attrezzo è molto comune vederlo nei campi sportivi come mezzo fondamentale per sviluppare capacità condizionali al fine di raggiungere degli obiettivi ben precisi, i quali:

  • Incremento rapidità e coordinazione,
  • Recupero del gesto atletico infortuni,
  • Recupero del passo e della corsa in soggetti non allenati.

CHI LA PUÒ UTILIZZARE?

La scaletta è utilizzata soprattutto da soggetti sportivi, ma non solo. Infatti anche i soggetti non allenati spesso utilizzano questo attrezzo. Lo scopo di tale utilizzo è quello di migliorare la coordinazione del passo e della corsa conseguentemente a traumi o semplicemente per migliorare la propria condizione fisica.

Per i primi, ovvero i soggetti allenati, si predilige l’alta intensità in quanto il gesto atletico è già stato appreso e meccanizzato, mentre per i secondi, i non allenati, è utile utilizzare basse velocità per favorire una qualità del gesto migliore e in modo da apprendere al meglio il gesto atletico. E’ molto importante iniziare questi esercizi a basse intensità per meccanizzare l’esecuzione corretta del gesto, andando a rendere l’esercizio efficace per gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Per soggetti allenati è utile allenarsi sia a velocità sottomassimale che a velocità massimale. Allenarsi a velocità massimali mette in atto, nel caso ci fossero, dei compensi motori non corretti al raggiungimento dell’obiettivo finale. Questi compensi devono perciò essere corretti allenandosi a bassa intensità in modo da ottenere un’esecuzione più precisa.

COME UTILIZZARLA?

L’utilizzo è molto facile e veloce. Basta avere un po’ di padronanza con l’attrezzo e si possono effettuare moltissimi esercizi. Andiamo ad illustrarne qualcuno:

Esercizio 1)  Skip basso con 2 appoggi:

Classico esercizio con 2 appoggi per ogni quadrato.
Può essere variato in base alle capacità dell’allievo effettuando anche degli skip medi od alti a 3 o 4 appoggi per quadrato. Come mostrato in figura 1.

 

Risultati immagini per skip 2 appoggi scaletta

(FIGURA 1)

Esercizio 2) Skip basso con 1 appoggio:

Classico esercizio con 1 appoggio per ogni quadrato, come mostrato in figura 2.

 

Risultati immagini per skip 1 appoggio scaletta

(FIGURA 2)

Esercizio 3) Skip basso con 2 appoggi – 2 quadrati avanti , 1 quadrato dietro:

Esercizio con 2 appoggi per ogni quadrato. Il movimento in successione all’ interno della Speed Ladder è di due quadrati avanti ed 1 quadrato dietro. Si possono variare i quadrati in avanzamento o retroavanzamento, come mostrato in figura 3.

 

Risultati immagini per skip 2 avanti e 1 indietro appoggio scaletta

(FIGURA 3)

Oltre a questi 3 esercizi si possono effettuare moltissimi altre tipologie di esercizi, una di queste può interessare il campo della riabilitazione post-infortunio. In questo ambito si prediligono esercizi propriocettivi mirati al ripristino delle gestualità precedenti all’infortunio. Questo attrezzo è un ottimo mezzo per arrivare a recuperare al meglio la condizione di partenza.

Per maggiori informazioni su come si può utilizzare o per ricevere gratuitamente il PDF con esercizi e descrizione tecnica della speed ladder clicca QUI

RIABILITAZIONE GINOCCHIO NELLO SPORTIVO

CROCIATO ANTERIORE. Cosa ti spetta dopo l’operazione..

Menisco e Legamento Crociato nello Sport: Test

Un pensiero su “LA SPEED LADDER!
Per coordinazione, ritmo e rapidità...

  1. Pingback: ESERCIZI PROPRIOCETTIVI: 7 CRITERI GUIDA - Fabio Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *