STUDIARE SCIENZE MOTORIE ONLINE: una valida alternativa?

di | 23/10/2020

STUDIARE SCIENZE MOTORIE ONLINE

Può essere un’alternativa valida?

Per tutti quelli che hanno la passione per lo sport e vogliono promuovere il mantenimento della salute attraverso l’attività fisica è consigliata l’iscrizione alla facoltà di Scienze Motorie. È un titolo di studio adatto per i futuri laureati che intendono operare nell’area dell’educazione motoria in ambito scolastico, diventare personal trainer nelle palestre, nelle organizzazioni sportive e negli enti locali.

Questo tipo di corso non fa parte della legge sull’accesso programmato nazionale, tuttavia sono molte le università frontali che decidono autonomamente di essere a numero chiuso, perciò di limitare le immatricolazioni tramite test d’ingresso. Per la laurea in Scienze Motorie vengono affrontati diversi ambiti disciplinari di tipo motorio, sportivo, biomedico, psicologico e sociologico, tuttavia questi test sono basati su argomenti di cultura generale, di cultura scientifica (chimica, fisica e biologia) e logica.

Se i posti messi a disposizione sono pochi, c’è il rischio che molti studenti possano avere esito del test negativo, dovendo così trovare una valida alternativa. Ovviamente non bisogna rinunciare oppure aspettare un anno con le mani in mano per ripetere il test, infatti nell’attesa è possibile frequentare un corso di laurea online in Scienze Motorie (classe L-22).

Studiare Scienze Motorie online

In questo caso il vantaggio riguarda il periodo di iscrizione: è possibile farlo in qualsiasi periodo dell’anno e la verifica d’ingresso prevista non pregiudica l’immatricolazione, ma serve semplicemente per valutare la preparazione ed eventualmente consigliare la frequentazione di alcuni corsi con relativi esami di valutazione per raggiungere un livello di base comune agli altri iscritti.

Le Università online

Queste università hanno diverse sedi fisiche in giro per l’Italia, in modo da permettere ai futuri laureati di spostarsi con facilità per svolgere gli esami in aula. Ricordiamo infatti che l’unico obbligo di presenza per gli iscritti agli atenei telematici è proprio per gli esami, mentre le lezioni si possono svolgere con la didattica e-learning a distanza. Solo l’emergenza sanitaria causata dalla pandemia ha fatto sì che anche gli esami potessero essere svolti anche da remoto.

Le università classiche, allo stesso modo di quelle online, riconoscono i crediti formativi universitari (CFU) pregressi: in questo modo chi vuole tentare il test d’ingresso in un ateneo tradizionale e allo stesso tempo non vuole perdere un anno non deve preoccuparsi. Per l’appunto gli esami svolti per via telematica poi vengono sottoposti al giudizio di una commissione per essere convalidati, in modo da proseguire gli studi e laurearsi in un’università tradizionale.

Riconoscimento crediti

Per ottenere il riconoscimento crediti è necessario presentare lo storico degli esami fatti e nel giro di pochi giorni viene comunicato quanti e quali possono essere giudicati idonei e quali quelli che invece devono essere integrati con corsi extra.

Se vuoi maggiori informazioni scrivici da QUI.

Rimango a tua disposizione.

Dott.Fabio Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *