Supporto artificiale per diagnosi muscolo-scheletrica e vascolare

di | Aprile 13, 2021

Diagnosi 2.0, questo è il nome che abbiamo dato al software che ho elaborato con parte del mio Staff.

Sono il Dott.Fabio Marino, Massoterapista, laureato in Scienze Motorie, con Master in Posturologia e terapia Manuale, laureato anche in Economia e titolare dei famosi Centri Medico-fisioterapici Kinesis Sport.

In questo articolo vi parlo con orgoglio del primo software realizzato al 100% in Italia che aiuta figure professionali come: medici, farmacisti, fisioterapisti, osteopati, allenatori e preparatori atletici per individuare con più precisione le cause di un problema muscolo-scheletrico e vascolare.

Dove nasce l’idea di sviluppare un software a supporto della diagnosi fisioterapica?

L’idea l’ho personalmente maturata nel 2015, quando confrontandomi con fisioterapisti che stavo prendendo a collaborare nei miei Centri, mi sono accorto che spesso, dopo la valutazione, sbagliavano la diagnosi.

Quello che davo per scontato, ovvero che un fisioterapista sapesse fare una diagnosi puntuale su patologie muscolo-scheletriche e vascolari, in realtà non lo è per niente. Il mio darlo per scontato naturalmente nasceva dagli anni di esperienza e di profonda conoscenza della materia. Da qui nasce l’idea di sviluppare un software che potesse aiutare tutti colori che lavorano nei miei Centri e hanno bisogno di un supporto per definire:

  • Diagnosi
  • Percorso da impostare
  • Consigli da dare al paziente

A chi è rivolto Diagnosi 2.0?

Fondamentalmente a tutte le figure che operano nel mondo legato alla salute e benessere alla persona. Quindi operatori sanitari, parasanitari e del benessere che possono beneficiare di un supporto rapido e affidabile. Stiamo quindi parlando di:

  • Fisioterapisti soprattutto se poco specializzati sulle problematiche muscolo-articolari e vascolari.
  • Medici di base
  • Farmacisti
  • Osteopati
  • Preparatori atletici
  • Personal Trainer
  • Massoterapisti e massaggiatori

Stiamo con questo dicendo che un medico non sia in grado di fare diagnosi su problematica muscolo-scheletrica?

Assolutamente NO. Ma se un medico e un farmacista verosimilmente non vedono tutti i giorni persone con queste patologie, semplicemente ponendo delle semplici e rapide domande fornite dall’algoritmo, possono unire il loro pensiero clinico al responso di Diagnosi 2.0 e definire la terapia che ritengono più adeguata per il proprio paziente.

Come funziona Diagnosi 2.0?

In maniera molto semplice. Il software è online. Ogni utente che si registra e pagando un piccolo feed mensile (detraibile come spesa), può accedervi liberamente ogni volta che vuole. Prima, durante o dopo aver visto il proprio paziente.

A questo punto il Software pone semplici domande. Il numero di domande può variare a seconda della complessità del caso, da 4 a 9 domande indicativamente.

Al termine delle domande Diagnosi 2.0 fornisce:

  • Potenziale Diagnosi
  • Consigli utili e terapie consigliate
  • Tempi di prognosi
  • Approfondimenti web su articoli di questo blog inerente alla patologia presunta riscontrata.

Puoi consultare il sito dedicato a Diagnosi 2.0, ed eventualmente scrivermi per maggiori informazioni direttamente.

NOTA BENE: Questo software non ha la pretesa di sostituirsi alla diagnosi di una figura sanitaria, bensì essere di consulto e supporto per il professionista.

Potrebbero interessarti i seguenti articoli:

Diagnosi 2.0 supporto diagnosi medico-fisioterapica

Diventare imprenditore campo salute e benessere