Trattamento chirurgico nella lussazione di spalla
Quando c'è l'indicazione chirurgica? Come procedere con la riabilitazione della spalla?

di | 23/07/2018

TRATTAMENTO CHIRURGICO NELLA LUSSAZIONE DI SPALLA

TRATTAMENTO CHIRURGICO NELLA LUSSAZIONE DI SPALLA

In questo articolo parleremo del trattamento chirurgico nella lussazione della spalla e della riabilitazione. In un precedente articolo avevamo parlato del trattamento conservativo. Oggi parliamo del trattamento chirurgico.

 

Trattamento chirurgico nella lussazione della spalla: quando è opportuno ricorrere all’operazione?

Quando ci sono eventi lussanti frequenti nella stessa spalla! In questi casi l’indicazione è il trattamento chirurgico.  Ma…detto ciò  dovrà essere eseguita una valutazione dell’ortopedico specialista della spalla. Inizialmente si tenterà prima con un approccio riabilitativo non chirurgico: rinforzo muscolare e propriocettivo per stabilizzare l’articolazione. Se la lesione anatomica è talmente vasta da rendere la spalla comunque instabile, il medico valuterà il trattamento chirurgico in base a :

  • Età della persona
  • Iperlassità congenita dei legamenti
  • Attività sportiva/lavorativa

Un soggetto molto giovane (-20 anni) sarà più a rischio di recidive: CHIRURGIA.

Un pallavolista agonista avrà una spalla instabile da sovraccarico: CHIRURGIA.

Un anziano, anche con una vasta lesione anatomica, andrà incontro a rarissime nuove lussazioni per la ridotta mobilità articolare: TRATTAMENTO CONSERVATIVO.

TIPI DI TRATTAMENTO CHIRURGICO

Possiamo suddividere gli interventi in base al tipo di accesso:

  1. A cielo aperto
  2. In artroscopia

Nel primo caso l’accesso del chirurgo sarà di tipo “open”, cioè verrà eseguita un’incisura di 10-12 cm.

Nel secondo caso invece l’accesso sarà eseguito con l’artroscopio e quindi il taglio sarà inferiore al cm.

Interventi di spalla a cielo aperto

Questo tipo di intervento consiste nell’innesto di un frammento osseo prelevato dalla stessa articolazione del paziente. Tale innesto amplia la superficie articolare della glena rendendola stabile.

trattamento chirurgico nella lussazione di spalla

Intervento: trattamento chirurgico nella lussazione di spalla

  • Vantaggi: la stabilità della spalla viene ripristinata in modo eccellente. Anche in caso di impatti, o urti di varia natura, la probabilità di lussare nuovamente la spalla è molto bassa. Indicata in sport da contatto (calcio e rugby).
  • Svantaggi: perdita di mobilità della spalla, dunque taglio chirurgico non indifferente e quindi esposto a rare, ma possibili infezioni. Riabilitazione lunga e dolorosa. Presenza di vistosa cicatrice.
Intervento di spalla in artroscopia

Viene definito anche intervento di CAPSULOPLASTICAconsiste nell’inserire attraverso due piccole incisioni una telecamera e piccoli strumenti chirurgici. Lo scopo di questo intervento è quello di ricostruire, tramite dei fili inseriti nell’articolazione e fissati con delle ancore, il cercine glenoideo. Quest’ultimo non è altro che un anello cartilagineo presente attorno alla superficie della glena che avvolge la testa omerale: durante la lussazione viene strappato e lacerato.

  • Vantaggi: micro taglio chirurgico con  conseguente minor dolore e rapidi tempi di guarigione. Recupero articolare quasi totale. Riabilitazione meno dolorosa rispetto all’intervento “a cielo aperto”. Rischi di infezione vicini allo zero. Sedazione chirurgica locale. Assenza di punti. Risultato estetico eccellente.
  • Svantaggi: resistenza di gran lunga inferiore agli impatti (sport da contatto, cadute) rispetto all’intervento “a cielo aperto”.

    cicatrice post trattamento chirurgico della lussazione di spalla

    Trattamento chirurgico di spalla: la freccia indica la cicatrice residua a distanza di un anno. Si fa veramente fatica a vederla

Riabilitazione post trattamento chirurgico nella lussazione di spalla:

Fase acuta:

Viene posizionato un tutore notte e giorno ma che può essere temporaneamente rimosso per l’igiene del paziente. Si associano:

  • ghiaccio locale,
  • antinfiammatori,
  • eventuali antidolorifici al bisogno.

Questa fase dura circa 4 settimane.  Su indicazione del chirurgo, dopo le prime due settimane può essere rimosso il tutore e il paziente può sottoporsi alla mobilizzazione passiva eseguita dal fisioterapista. Alla fine del trattamento il paziente dovrà rimettere il tutore.

trattamento chirurgico nella lussazione di spalla

L’immagine mostra il tutore da indossare per 4 settimane dopo il trattamento chirurgico di spalla per lussazione

(Se vuoi avere informazioni sul trattamento non chirurgico e la classificazione del tipo di lussazioni clicca qui).

trattamento chirurgico nella lussazione di spalla

L’immagine rappresenta un’altra visuale del tutore da utilizzare dopo il trattamento chirurgico della spalla. Si può notare lo spessore interposto tra il braccio e l’addome della persona

Fase post acuta:

Rimosso il tutore il paziente dovrà proseguire la fisioterapia per il recupero passivo della mobilità articolare. Attivamente si inizieranno i primi esercizi di rinforzo della cuffia dei rotatori, del deltoide e degli stabilizzatori della scapola. Il fisioterapista dovrà ripristinare la normale fisiologia della spalla per cercare di evitare i “compensi” della testa omerale durante l’elevazione (abduzione) del braccio fino ai 90 gradi.

Fase di monitoraggio post trattamento chirurgico nella lussazione di spalla:

Superata la riabilitazione iniziale, che va dai 4 ai 6 mesi in base al successo dell’intervento e alle caratteristiche fisiche del paziente, seguirà un controllo annuale della persona per valutare il completo recupero della spalla.

Concludendo possiamo affermare che ogni soggetto è diverso da un altro:

mentre alcune persone ottengono un recupero ottimale, altre potrebbero avere delle limitazioni articolari dalle quali non recupereranno mai.

L’importante è ricordarsi lo scopo del trattamento chirurgico:

recuperare la stabilità ed evitare altre lussazioni!

(un risultato che può accettare la perdita di qualche grado articolare di movimento).

Per saperne di più sul trattamento pre e post chirurgico nella lussazione di spalla, o per prenotare una valutazione fisioterapica gratuita in uno dei Centri Kinesis Sport con lo specialista di spalla, puoi scrivermi da qui.

Solamente i lettori del mio blog possono avere la prima visita fisioterapica gratuita al posto di 55€.

Dott. Fabio Marino

FISIOTERAPIA PER DOLORE ALLA SPALLA

TEST ORTOPEDICI DI SPALLA

FISIOTERAPIA PER BORSITE SPALLA

Conflitto sub-acromiale: diagnosi e test clinici

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *